La Medicina Personalizzata è lo studio delle caratteristiche genotipiche e fenotipiche (come ambiente e stile di vita) di ogni singolo individuo.

Un approccio alla cura personalizzata si pone lo scopo di integrare tra loro tali informazioni, conferendo caratteristiche uniche ed individuali a patologie complesse che possono così essere diagnosticate, e soprattutto curate, in maniera più efficiente.

Si tratta di un modello medico che ruota attorno al fatto che le terapie e le cure debbano essere personalizzate sul paziente così come le decisioni degli specialisti, le terapie, i prodotti utilizzati.

L’obiettivo è poter offrire la cura giusta - per il paziente giusto - nel momento giusto

Non si tratta più, quindi, di curare più una patologia partendo dalla zona colpita o dai sintomi che la malattia produce: si analizza il DNA e si colpiscono i precisi geni che la determinano.

Come anticipato, per la definizione della terapia vengono prese in considerazione anche altre caratteristiche individuali della persona: lo stile di vita e l'ambiente in cui questa trascorre le sue giornate.

Analisi mediche e diagnostica di precisione sono, inoltre, strumenti essenziali in un approccio di medicina personalizzata: per personalizzare la strategia terapeutica è indispensabile servirsi di un alto livello di strumenti e di tecnologie in modo che la diagnosi e il follow-up siano migliori di quelli ottenibili con il modello generico.

La branca della medicina che ha maggiormente tratto benefici da questo modello è l’oncologia: grazie allo studio dei geni, delle loro mutazioni ed espressioni infatti oggi sappiamo che Il tumore è l’insieme di centinaia di malattie, ognuna con caratteristiche e profilo genetico unici.

LA MEDICINA PERSONALIZZATA: LE 4 P

La medicina personalizzata è anche definita la Medicina delle 4P:

  1. Personalizzata
  2. Preventiva
  3. Predittiva
  4. Partecipativa

Personalizzata, dunque, perché ogni individuo è unico e ha caratteristiche proprie.

Predittiva e preventiva perchè ha i suoi indubbi vantaggi anche nel campo della prevenzione: l'analisi dello stile di vita e del patrimonio genetico possono aiutare a prevedere l'insorgere di alcune malattie (quali ad esempio il tumore). 

Partecipativa perchè ogni individuo diventa davvero consapevole della propria storia medica, si sente più responsabile ed attivo nel mantenimento dello stato di salute e vive più attivamente il rapporto con il medico curante.